SIA.Fe

Sistema Informativo Archivistico Ferrarese

Sommario delle sezioni presenti in questa pagina:

 

salta il menu di servizio e vai al motore di ricerca
 

salta il motore di ricerca e vai al menu di sezione
Comune di Ferrara
 

salta i contenuti e vai al login
Attività culturali
11 dicembre 2019, ore 17.00
Archivio Storico Comunale
Via Giuoco del pallone, 8 - Ferrara


Il libro e il riuso: frammenti ebraici a Ferrara
Conferenza di Chiara Benini (Fondazione Collegio San Carlo di Modena - École Pratique des Hautes Études di Parigi)




Le legature di stampe e di manoscritti conservati negli archivi ferraresi racchiudono talvolta frammenti di opere ebraiche strappati dal loro contesto originario. Testimonianze di un processo di riutilizzo storico iniziato nella seconda metà del XVI secolo e perpetrato ai danni delle comunità ebraiche per anni. La ricerca sui frammenti, iniziata due decenni fa in ambito italiano ed europeo, ha reso possibile la ricostruzione virtuale di opere ebraiche che sembravano perdute.
Questa è la storia di “libri dentro ai libri”: il progetto Books within Books e la città di Ferrara.

A cura dell'Associazione Amici della Biblioteca Ariostea
Nell'ambito del ciclo Testo e contesto. Libri preziosi in Ariostea


______________________________________________


Prima dell'anagrafe: il "Ruolo" di popolazione nella Ferrara napoleonica e pontificia
Conferenza di Michele Nani (ISSM-CNR Napoli)


27 marzo 2019, ore 17.00
Archivio Storico Comunale (Via Giuoco del pallone, 8)





L'Archivio storico comunale custodisce una documentazione doppiamente preziosa: perché altrove non sempre conservata e perché rappresenta una vera radiografia di trent'anni di vita sociale della città di Ferrara agli albori dell'età contemporanea. Si tratta del "ruolo" di popolazione realizzato negli ultimi anni dell'età napoleonica: una sorta di "anagrafe" delle case e della popolazione urbana al 1812, che colma la mancanza di altre fonti demografiche per i primi decenni del XIX secolo. Con la Restaurazione il "ruolo" non venne dismesso, ma venne aggiornato solo periodicamente e poi rifondato dall'amministrazione dello Stato pontificio alla metà degli anni Trenta e di lì nuovamente aggiornato nel 1841 e 1847, prima del vero e proprio censimento del 1853. Disponiamo così di due serie di migliaia di fogli di casa e schede di famiglia, ordinate topograficamente e con relativi indici: una documentazione straordinaria per studiare la popolazione ferrarese, le sue origini e distribuzione nello spazio urbano, le forme di famiglia e la mobilità, le professioni e la proprietà immobiliare.

A cura dell'Associazione Amici della Biblioteca Ariostea
Nell'ambito del ciclo Testo e contesto. Libri preziosi in Ariostea


 
torna al sommario


ultima modifica: 19-12-2019
torna al sommario

codice XHTML 1.0 valido!codice XHTML 1.0 valido! icona livello di conformità AA, W3C-WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0 - livello di conformità AA, W3C-WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0

Città di Ferrara